Notte di Qualità | Progetti sulla Notte
156
page-template-default,page,page-id-156,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Progetti sulla Notte

uan

UAN – Urban After Night

Il progetto U.A.N.-Urban AfetrNight Cafè (finanziato dal Comune di Firenze) propone una Chill Out Urbana aperta nelle notti del venerdì e sabato dalle due di notte alle sei del mattino; uno spazio allestito sul modello di un caffè che funziona da luogo di relax e di decompressione a fine serata, grazie ad un’ambientazione accogliente con divani e poltrone, luci soffuse e rilassanti, e operatori che offrono gratuitamente caffè, tisane e dolci. L’obiettivo è quello di offrire ai ragazzi la possibilità di passare qualche ora in un luogo protetto, per riprendere contatto con i ritmi normali della vita esterna, facendo decantare stati rischiosi di alterazione e riprendendo il controllo sulla realtà esterna e sulle condizioni psico-fisiche necessarie alla guida. Inoltre la presenza degli operatori garantisce la possibilità di ricevere un supporto psicologico, informazioni e consigli sull’uso di alcol e sostanze, oltre che di usufruire di strumenti di valutazione delle proprie condizioni rispetto alla guida, come l’etilometro

java

Centro Java Infoshop

Il Centro Java nasce nel 2001 dalla collaborazione tra Comune di Firenze e  CAT Cooperativa Sociale. Nel campo della prevenzione dei comportamenti a rischio collegati ai “nuovi consumi di sostanze”, Java coniuga le attività svolte nei luoghi di consumo con azioni di carattere culturale e educativo sul territorio della città, ottenendo un mix innovativo ed unico nel panorama nazionale. Java offre uno spazio dove è possibile avere informazioni approfondite sulle condotte a rischio ma anche sviluppare le proprie capacità ed attitudini, seguiti da operatori competenti.  La promozione della creatività e della produzione culturale ed artistica giovanile svolge un ruolo importante per lo sviluppo dei fattori protettivi del disagio giovanile, come l’autostima, una buona relazionale con sé e con gli altri, la crescita intellettuale.

Aperto dal lunedì a venerdì, dalle 15.00 alle 19.00 in P.zza Salvemini – Firenze

Tel. 055 2340884 – www.infojava.org – centrojavafi@gmail.com – FB Centro Java

cimg0756

Extreme

Finanziato da Regione Toscana, Anci, CTCA. Realizzato da CTCA attraverso Cat Cooperativa Sociale e Arnera

Attivo dal 2001, il progetto Extreme si rivolge ai contesti di divertimento giovanile come free party legali e illegali, raves e festivals.  Obiettivo principale del servizio è quello di migliorare le condizioni di sicurezza di tali eventi. Il progetto si propone di intervenire con azioni di prevenzione e riduzione dei rischi legati all’uso e abuso di alcool e sostanze. Extreme si avvale di  un’ équipe specializzata in grado di intervenire nelle diverse tipologie di manifestazioni che si realizzano sul territorio regionale e che attraggono numerosa popolazione giovanile con comportamenti a rischio.  Le azioni sono effettuate da un équipe  di operatori, formati in primo soccorso e lavoro di strada. L’intervento è articolato attraverso l’allestimento di una zona chill-out, zona di “decompressione”  gestita e monitorata per tutta la durata dell’intervento . All’interno della chill-out è presente la distribuzione di materiale informativo, somministrazione gratuita di acqua, gomme e caramelle, e somministrazione di etilometro. Recentemente ha avviato una postazione di drug checking per il monitoraggio di sostanze pericolose.

contatto: centrojavafi@gmail.com – FB: Extreme Chill Out

pitstop

Pitstop – Prepararsi all’atterraggio

Finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento delle Politiche Antidroga, realizzato da CAT cooperativa sociale

Progetto attivo da marzo 2018. Gli interventi di riduzione dei rischi, prevenzione e sensibilizzazione riguardo all’incidentalità stradale sono realizzati sia attraverso l’allestimento di info stand e aree chillout all’interno di festival, eventi e locali notturni, sia attraverso azioni di contatto sui mezzi pubblici come la tramvia. Si mette a disposizione dei giovani della movida notturna, la possibilità di fare etilometri anonimi e gratuiti, la consultazione di materiale informativo cartaceo, gadget di sensibilizzazione sulla figura del Guidatore Designato e la consulenza con operatori sociali esperti nella promozione della salute.

Lavoro progettuale insieme a gestori e organizzatori di eventi e festival per la creazione di un protocollo di Promozione del Guidatore Designato.

Lavoro di ricerca, sia qualitativa che quantificativa, su strategie di autoregolamentazione dei consumi in relazione al rientro a casa e sulle dinamiche di gruppo auto-etero protettive, attraverso la somministrazione di strumenti di rilevazione dati che attraverso la progettazione di workshop e focus group tematici con i giovani frequentatori della notte.

Sono partner territoriali i comuni dell’area Firenze Nord-Ovest e Mugello

pitstop@coopcat.it – fb: PitStop – prepararsi all’atteraggio – pagina web  – ph. 338.26.46.373

21231662_871505096349586_7372251503045269517_n

“Il Ripiglio” di SpazioBono19

Finanziato da SDS Zona Pisana e Comune di Pisa
Realizzato da Arnera società cooperativa sociale

Attivo da Luglio 2016, La Chill Out di Spaziobono19 si presenta come uno spazio di socializzazione, incontro e stimolo che cerca rispondere alle varie esigenze dei giovani e in generale di tutte le persone che frequentano il centro cittadino nelle ore notturne e che vivono la notte in giro per locali e nelle piazze cittadine. E’ aperta dalle 23.30 alle 4.00 del venerdì e sabato notte. E’ uno spazio no alcol, accogliente, con divani e poltrone, luci e musica soffuse e rilassanti, giochi da tavolo, bevande analcoliche calde o fredde (the, caffè, bibite e acqua) e cibarie gratuite, che offre riposo e decompressione da stati alterati rischiosi, al fine di ristabilire le condizioni psico-fisiche necessarie alla guida e al rientro a casa, verificando il proprio tasso alcolemico tramite alcotest, informandosi sulla normativa vigente in materia di guida in stato di ebbrezza e ragionando sulla pratica del guidatore designato. Gli operatori/Le operatrici della Chill Out garantiscono supporto psicologico e relazionale, esente da giudizi morali, stimolando nei frequentatori una riflessione sul divertimento notturno e la convivenza cittadina, fornendo informazioni sulla prevenzione e limitazione dei comportamenti a rischio collegati.

Contatti: spaziobono19@arnera.org – pagina FB: Spaziobono19 – ph. 392 9589717

Print

Operatori di Corridoio

Finanziato dal Comune di Firenze – Realizzato da Cat cooperativa sociale

Attivo da novembre 2016, l’Operatore di Corridoio è una figura che nasce con l’obiettivo di contattare le persone che giungono al Pronto Soccorso per un’intossicazione da sostanze stupefacenti legali ed illegali, attivando un intervento di informazione e counselling sia nei confronti dei pazienti che degli amici o familiari. L’operatore di corridoio affianca il lavoro degli operatori sanitari nei reparti di Pronto Soccorso, sia durante la degenza che dopo la dimissione  e, con il consenso dei pazienti, può facilitare l’eventuale accesso ai servizi del territorio (Ser.T. MOM, Unità di strada). Gli operatori impiegati provenienti dall’equipe del Centro JAVA e dei progetti di riduzione dei rischi nei contesti di divertimento ( Progetto UAN, Progetto EXTREME) del territorio fiorentino e regionale, sono presenti all’interno del Pronto Soccorso dell’ospedale di  SMN a Firenze nelle notti di Venerdì e/o del sabato  dalle 0re 24 -08.

Dal mese di Dicembre 2018 è stato attivato il servizio anche presso l’ospedale di Borgo San Lorenzo. L’equipe è formata da figure professionali differenti tra cui educatori professionali, psicologi, operatori sociali con una formazione specifica nell’ambito della riduzione del danni collegati al consumo di sostanze legali ed illegali.

okkio-bimbi

Okkio Bimbi – Unità Mobile di Strada

Finanziato da Regione Toscana
Realizzato da associazione ce.i.s. livorno onlus – impresa sociale /associazione p24 livorno

Attivo da oltre 10 anni, il progetto realizza interventi in strada con unita’ mobile, postazione attrezzata e allestita nei luoghi di aggregazione e divertimento giovanile il progetto lavora in partnership con serd, comune di livorno,forze dell’ordine, esercenti e organizzatori di eventi

Contatti: formazione@ceislivorno.it –  sito web – ph. 329.47.08.141

astrology-astronomy-black-and-white-596132

Notte tu che notte anch’io

Progetto Operativa di strada in Valtiberina Toscana (Sansepolcro)

Finanziato da Comune di Sansepolcro e Unione Montana dei Comuni  della Valtiberina.  Realizzato da SER.D  VALTIBERINA (Usl Toscana sud est)  e Cooperativa L’ALBERO E LA RUA

Ricerca/intervento e mappatura costante dei contesti di aggregazione giovanile nel territorio della valtiberina; Info point e chill out (gestione notturna, sia estiva che invernale) distribuzione materiali informativi, condom, acqua/ alcool-test, gestione e riqualificazione dei bagni pubblici, cartellonistica, misuratore CO;

  • Counselig e mediazione sociale, anche con gestori dei locali;
  • Presenza ad eventi organizzati da altri (partecipazione a feste private);
  • Orientamento e accompagnamento ai Servizi  (animazione, educazione e riduzione dei rischi);
  • Peer education, sia in contesti scolastici che extrascolastici;
  • Facilitazione ai percorsi di riaccompagnamento in sicurezza.

Sono partner territoriali dei progetti Associazioni giovanili (Effetto K, Esplorazioni, Soliarjs; ecc.) e del privato sociale. Istituti scolastici , Farmacie. Locali del divertimento notturno, Associazioni di categoria, Teatro di Anghiari

Contatti: odsvaltiberina@gmail.com sito web – FB “operativa di strada valtiberina”  – IG “ods_valtiberina_” – ph. 0575.75.79.42-49

farenight

Fare Night

Finanziato dal Comune di Terranuova BraccioliniRealizzato da: Aps Ideazione

Attivo dal 2013, FareNight è un progetto volto alla promozione del divertimento sicuro, alla prevenzione all’uso di sostanze psicoattive, e alla gestione della movida notturna, attraverso la presenza di operatori di strada in prossimità dei locali del Comune di Terranuova Bracciolini. FareNight è innanzitutto un progetto di ricerca-azione. In particolare la parte di ricerca è costituita dalla somministrazione, da parte degli peratori in servizio, di un questionario strutturato anonimo che indaga sullo stile di consumo di alcol e sostanze psicoattive da parte dei giovani che frequentano i locali notturni del Comune di Terranuova Bracciolini. La raccolta, l’analisi e l’interpretazione dei dati è funzionale alla reimpostazione e ricalibratura del progetto, nonché oggetto di un momento finale di restituzione che viene fatto ogni anno all’amministrazione comunale, ai servizi del territorio e all’intera cittadinanza. Altro punto fondamentale del progetto è la collaborazione e il costante dialogo con i gestori dei locali notturni del Comune di Terranuova Bracciolini. Da alcuni anni questa collaborazione si esplicita attraverso il “Protocollo di intesa”, un documento firmato di comune accordo con i gestori, in cui essi si impegnano con l’amministrazione comunale a rispettare alcune regole inerenti la somministrazione di bevande alcoliche, l’orario di chiusura dei locali, la scelta condivisa di non somministrazione delle becande nal vetro. Dall’anno 2016 è stata avviata una collaborazione con l’Istituto Magistrale Statale “Giovanni da San Giovanni” per la formazione di educatori di strada. In particolare è stato creato un progetto ad hoc che ricorre all’alternanza scuola-lavoro presente nel POF (Piano dell’Offerta Formativa) per dare l’opportunità agli studenti che si mostrino interessati di partecipare ad un corso gestito dagli stessi operatori attualmente. Quresta azione ha permesso di creare degli “operatori pari” che effettuano delle uscite affiancnado il personale del progetto.

partner territoriali: SerD; Servizi Sociali; Attività Commerciali (5 locali) Associazioni del territorio; Istituto Superiore Giovanni da San Giovanni; Polizia Municipale; Carabinieri (stazione Terranuova Bracciolini)

cesare.menchi@comune.terranuova-bracciolini.ar.itfacebook – ph. 0559194785 – 3333703651

DSC_0127_22261

Save the night PavoReal

finanziato dal Comune di Bagno a Ripoli. Realizzato da Coop21 Cooperativa Sociale

  • Postazione dove si può svolgere l’alcol test con uno strumento professionale, prima di mettersi alla guida;
  • Distribuzione ragionata di materiale informativo ad hoc;
  • Gestione delle abbuffate alcoliche, fornendo acqua gratis e generi alimentari per far scendere il tasso alcolemico degli avventori;
  • Promozione della  pratica del guidatore designato, coinvolgendo gli amici dei conducenti e proponendo delle soluzioni alternative per il rientro a casa;
  • Gestione relazionale delle situazioni “difficili”;
  • Sistemi di premialità e gadget per chi ha tasso zero;
  • Distribuzione di preservativi gratuiti e materiale informativo-preventivo sul tema della sessualità;
  • Inserimento di giovani volontarie nel progetto, nell’ottica di attivare processi di peer education;
  • Formazione rivolta allo staff del locale insieme agli operatori di progetto sul tema della “gestione delle situazioni problematiche in discoteca”, simulando situazioni conflittuali e possibili modalità risolutive.

Partner territoriali:Comune di Bagno a Ripoli, Anci Toscana, Gestori del locale “”Pavo Real”

risorseumane@coop21.itsito web – ph. 055/630089