Notte di Qualità | Le linee guida di notte di qualità
715
post-template-default,single,single-post,postid-715,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Le linee guida di notte di qualità

Le Linee Guida sono frutto del lavoro di ricerca del progetto regionale NOTTE DI QUALITA’, sono destinate a tutti coloro che si occupano di divertimento notturno (amministrazioni locali, gestori di esercizi pubblici e commerciali, operatori culturali e turistici ecc. ecc) e promuovono delle politiche urbane orientate alla prevenzione, mediazione, qualità e sicurezza del divertimento notturno.

Il divertimento notturno giovanile è una realtà con cui vari soggetti si trovano ad interagire, dai gestori di pubblici esercizi, alle amministrazioni locali, ai servizi di emergenza/urgenza, fino ai cittadini residenti. Far sì che questa “industria” rappresenti una risorsa sociale, culturale ed economica dovrebbe essere un obiettivo condiviso, superando la potenziale dimensione di conflittualità e i rispettivi punti di vista soggettivi.

I possibili rischi individuali e le criticità collettive non si superano soltanto con proibizioni e divieti, ma anche con una gestione del divertimento notturno che individui delle priorità e che si faccia promotrice di azioni di sistema che coinvolgano tutti i soggetti interessati, in un’ottica di mediazione sociale. La costruzione di questo sistema muove sia dalla sfera della prevenzione, dell’assistenza socio-sanitaria, della riduzione del danno a tutela della salute pubblica sia dalla dimensione più ampia, sociale, politica e culturale della città. Sviluppare e promuovere la vita notturna regionale rappresenta un’opportunità sul piano culturale, economico e in termini di attrattiva turistica.

Per questa ragione sviluppare politiche urbane orientate alla prevenzione e alla mediazione potrebbe favorire la qualità, e, quindi, la sicurezza dei contesti del divertimento notturno, dunque, in quest’ottica, valorizzare e sistematizzare l’offerta culturale e di loisir notturno esistente. Le successive Raccomandazioni sono frutto del lavoro di ricerca sulle principali esperienze europee maturate negli ultimi anni e del lavoro di ricerca-intervento sviluppato dal progetto regionale NOTTE DI QUALITA’, grazie al finanziamento della Regione Toscana, ad ANCI Toscana e CTCA (Coordinamento Toscano Comunità di Accoglienza). Le successive Raccomandazioni sono da considerarsi per le amministrazioni locali come delle linee guida nella gestione, programmazione e promozione del divertimento notturno urbano, nell’ottica di garantire la salute, la sicurezza e la qualità degli eventi per tutta la cittadinanza.